Bambini e ragazzi, Recensioni
Comment 1

Review Party: La prigioniera del ghiaccio e della neve

La prigioniera del ghiaccio e della neve - Ruth LaurenTyur’ma è un inferno di ghiaccio. Una prigione gelida e spaventosa dalla quale nessuno è mai riuscito a scappare. Ma Valor ha fatto in modo di finire proprio lì. Forse è un po’ pazza, forse i suoi tredici anni non le permettono ancora di ragionare con lucidità, forse prova solo un grandissimo amore verso la sua sorella gemella Sasha, rinchiusa a Tyur’ma per aver rubato un carillon. Quello che è certo è che il giorno della parata della famiglia reale Valor prende una balestra, va su una delle torri più alte della città e scaglia una freccia verso il principe Anatol. Non lo uccide, no, nemmeno lo colpisce, non era nelle sue intenzioni. Ma causa un certo trambusto, si fa catturare e finisce dritta dritta in prigione.

Tutti pensano si tratti di pura vendetta. Fino a poco tempo prima la famiglia di Valor era molto vicina alla famiglia reale, suo padre e sua madre ricoprivano importanti incarichi di corte, e sua sorella era la migliore amica della principessa Anastasia, destinata un giorno a diventare regina. Ma poi qualcosa è cambiato, i suoi genitori sono stati esiliati e sua sorella è finita a Tyur’ma, colpevole di aver trafugato il carillon che avrebbe potuto mettere fine alla discordia tra il loro regno, Demidova, e la vicina provincia di Magadanskya.

Ma a guidare Valor non sono il rancore e la vendetta. Lei vuole solamente salvare sua sorella. E ha un piano, che inizia con il suo arresto e la sua reclusione e dovrebbe terminare con un’evasione da quella tremenda prigione di roccia e ghiaccio, dove uomini e donne sono sorvegliati dai Pacificatori, gli enormi secondini con il corpo ricoperto di strani tatuaggi. La vita tra quelle mura è dura e faticosa, ma Valor presto scoprirà che non è sola e che potrà contare sull’aiuto di altri ragazzi, come il simpatico ladruncolo Feliks, che cerca sempre di starle vicino. Nemmeno loro, però, sanno dare una risposta al grande interrogativo che la perseguita: che cosa ha fatto Sasha di così terribile da finire relegata insieme alle Mani Nere, i criminali più pericolosi rinchiusi a Tyur’ma?

È una grande avventura fantasy, questa. Una storia che ci porta nei paesi più freddi, dove la neve ricopre ogni cosa e gli ululati dei lupi risuonano forti nella notte. Verso un regno dove sono le donne ad avere nelle mani il potere e a ricoprire incarichi che nel nostro immaginario vediamo come maschili. In una terra dove gli intrighi sono all’ordine del giorno e dove si respira una buona dose di mistero. Ruth Lauren riesce a creare un’ambientazione realistica senza perdersi in lunghe descrizioni e concentrando l’attenzione sugli eventi che si susseguono uno dopo l’altro, fino a quel finale che non è un vero e proprio finale, ma che lascia aperta una porta su una nuova avventura. Sempre in compagnia di Valor, la ragazza che per salvare sua sorella ha dovuto tirare fuori tutto il suo coraggio e diventare una vera eroina.

Oggi vedrete spuntare la recensione di questo appassionante romanzo anche su altri blog. Volete sapere quali? Basta guardare qui sotto. E mi raccomando, andate a dare una sbirciatina anche lì.

Prigioniera_del_ghiaccio_e_della_neve_Blog


Titolo: La prigioniera del ghiaccio e della neve
Autrice: Ruth Lauren
Editore: DeAgostini
Anno: 2017
Titolo originale: Prisoner of Ice and Snow
Traduttrice: Marilisa Pollastro
Pagine: 320
Prezzo: 14,90

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...