Bambini e ragazzi, Graphic Review, Recensioni
Lascia un commento

Recensione: Gli ultimi ragazzi sulla Terra. Come sopravvivere a un’apocalisse zombie

Cosa faresti se nella tua città si scatenasse un’apocalisse zombie? Solo tu, da solo, circondato da morti viventi e mostri feroci e anche un pochino orribili? Forse ti chiuderesti in casa, terrorizzato alla sola idea di mettere piede in giardino, o cercheresti un rifugio sicuro dove nasconderti e intanto escogitare un piano di fuga per allontanarti dalla città, sperando che altrove le cose siano migliori.

Oppure potresti adottare il metodo Jack Sullivan per sopravvivere all’apocalisse. È facile, basta immaginare la propria nuova vita come un videogioco, con tutta una serie di livelli e missioni da portare a termine. Tipo: ruba il cappello a cinque zombie, esplora cinquanta case abbandonate, fatti un selfie con qualcuno che conoscevi prima che diventasse un morto vivente… E la sfida finale, quella più difficile di tutte, quella che ti permette di raggiungere il Massimo Livello di Successo Apocalittico e di fregiarti del titolo di eroe: salvare una donzella in pericolo!

Gli ultimi ragazzi sulla Terra - Graphic Review

Per Jack Sullivan la donzella in questione ha un nome e un cognome: June Del Toro. La bellissima June Del Toro, redattrice della gazzetta della scuola, con capelli che profumano di vaniglia, cervello ultrabrillante, scarpe da maschio e gambe magre come stecchi – ma muscolose, sia chiaro. Il giorno dell’Apocalisse l’ha vista entrare a scuola in cerca di riparo, ma non è riuscito a raggiungerla perché fra di loro c’era una vera e propria marea di morti viventi. E adesso lei è là, da sola, circondata da esseri pericolosi e un po’ schifosi. O almeno, è quello di cui è convinto Jack.

Sono passati quarantadue giorni, ormai, da quando gli zombie hanno invaso la città, e ora Jack vive da solo nella sua casa sull’albero, dato che i suoi genitori adottivi se ne sono andati – come quasi tutti gli altri abitanti ancora vivi, del resto. E oltre a trascorrere il tempo in giro per la città per completare nuovi livelli e far arrabbiare i mostri – a proposito, ce n’è uno tremendo che ha chiamato Blarg e che gli sta dando la caccia per vendicarsi di una ferita sopra l’occhio – sta studiando un piano per arrivare vivo a casa di Quint, il suo migliore amico, e recuperare tutto il loro arsenale di armi e gadget strampalati. Solo così potrà farsi strada verso la scuola, salvare June e, chissà, magari anche strapparle un bel bacio.

Max Brallier scrive un libro divertentissimo e ricco di azione, reso ancora più bello dalle illustrazioni di Douglas Holgate, che hanno la grande capacità di rendere tangibile un mondo a metà tra un videogioco e un cartone animato. I testi e il disegno si armonizzano alla perfezione, danno profondità alla storia e rendono vivi i personaggi (sì, ok, gli zombie forse no…). Il risultato è una storia perfetta per svagarsi un po’ e per farsi più di un paio di risate, ma anche per riflettere sull’amicizia, su cosa significa essere uniti di fronte alle difficoltà e sull’importanza di reagire davanti alle tragedie. Magari con l’aiuto di una buona dose di umorismo.


Gli ultimi ragazzi sulla Terra. Come sopravvivere a un'apocalisse zombie - Max BrallierTitolo: Gli ultimi ragazzi sulla Terra
Autore: Max Brallier
Illustratore: Douglas Holgate
Età: da 9 anni
Editore: Il Castoro
Anno: 2017 (2015)
Titolo originale: The Last Kids on Earth
Traduttrice: Giovanna Pecoraro
Pagine: 225
Prezzo: 13,50 euro
EAN: 9788869661952

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...