Bambini e ragazzi, Graphic Review, Recensioni
Lascia un commento

Recensione: Sai fischiare, Johanna?

Berra ha sette anni e non ha mai avuto un nonno. Non sa nemmeno a cosa possa servire. E quando il suo amico Ulf, che ne ha uno fantastico, gli spiega che un nonno è una persona che ti porta a pescare e ti offre un caffè e ti dà la paghetta persino il giorno del suo compleanno, Berra decide che ne vuole uno anche lui. Ma dove può trovarlo? Facile: in una casa di riposo. Lì di vecchietti c’è pieno, praticamente puoi scegliere quello che vuoi!

Così Berra, lavato, profumato e armato di un fiore di calendula che ha rubato nel giardino del vicino, entra nella casa di riposo, conosce il simpatico Nils e decide che il suo nonno sarà lui. Si assomigliano tantissimo, in fondo, hanno tutti e due un cerotto sul mento. Fin da subito scoprono di piacersi, imparano a conoscersi e a sorprendersi e a volersi bene. Insieme, Ulf, Berra e Nils passeranno momenti bellissimi e spensierati, a gustarsi caffè e dolci alla cannella, a costruire aquiloni che aspettano il primo soffio di vento per prendere il volo, a donarsi sorrisi e tenerezza, a inventarsi feste di compleanno solo per avere una scusa per arrampicarsi sugli alberi a rubare ciliegie, proprio come faceva nonno Nils da bambino.

Un racconto dolce e pieno di umorismo, come ci si aspetta da Ulf Stark, vincitore di tanti premi e considerato uno dei più grandi scrittori svedesi per l’infanzia. Un autore capace di trovare il giusto tono per parlare ai bambini dei piccoli e grandi problemi che ci riserva la vita. È con grande delicatezza che in questo romanzo affronta la vecchiaia, la solitudine e la morte e apre gli occhi sulla realtà: una realtà dove la grande voglia di vivere di nonno Nils non riesce a essere più forte delle perdite di memoria e di un cuore che ogni tanto fa i capricci.

Visto attraverso gli occhi di Ulf, una sorta di alter ego dell’autore, l’incontro tra Berra e Nils ci fa sorridere e divertire. Ci fa mettere nei panni di un bambino affettuoso e pieno di curiosità e di un vecchietto che si rimette in gioco in un ruolo che per lui sembra nuovo, perché forse il nonno non l’ha fatto mai. Ma soprattutto ci fa capire che ognuno di noi ha sempre qualcosa da insegnare agli altri, spesso senza saperlo e senza volerlo. Anche se nonno Nils sa benissimo quello che sta facendo quando decide di insegnare a Berra a fischiare. Sa che sta esaudendo un desiderio, che sta dando al suo nuovo nipotino un motivo per sentirsi fiero di sé, che gli sta affidando la sua chiave per affrontare la vita, perché fischiando i momenti tristi appaiono un po’ meno brutti, i ricordi più luminosi, gli addii più lievi.


Sai fischiare, Johanna - Ulf Stark

Titolo: Sai fischiare, Johanna?
Autore: Ulf Stark
Illustratore: Olof Landström
Editore: Iperborea
Anno: 2018 (1992)
Titolo originale: Kan du vissla Johanna
Traduttrice: Laura Cangemi
Età di lettura: Da 7 anni
Pagine: 60
Prezzo: 9 euro
ISBN: 9788870912319

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...