Fumetti e Graphic Novel, Graphic Review
Lascia un commento

Something Is Killing the Children 1 – Non andate nel bosco – Recensione

«Avete un mostro nel bosco. È per questo che sono qui. Per ucciderlo.»

C’è qualcosa di oscuro, nel bosco che circonda Archer’s Peak, qualcosa di malvagio che cattura i bambini e poi li uccide. A volte gli abitanti della cittadina si imbattono nei loro cadaveri, orrendamente mutilati, in altri casi non ne ritrovano nemmeno i corpi. La polizia non sa più cosa fare, ormai ha perso addirittura il conto dei ragazzi scomparsi, mentre i familiari delle vittime affrontano la perdita e il dolore come possono, tra false speranze, sentimenti di vendetta e serate al bancone di un bar.

Quando un ragazzino, James, riesce a sopravvivere al massacro, nessuno è disposto a credere al suo racconto. È più facile sospettare che proprio lui sia in qualche modo responsabile della scomparsa dei suoi amici piuttosto che ritenere vera la storia di una creatura mostruosa che si aggira nei boschi.

Solo una ragazza, appena arrivata in città, sembra pensarla diversamente. Anzi, sembra saperne addirittura più di tutti gli altri. Con quel ciuffo biondo che le copre metà volto, un occhio molto grande e un polpo di pezza posseduto, Erica Slaughter sembra uscita da un manga shonen. Ha lo sguardo e gli atteggiamenti di chi di mostri ne ha visti fin troppi, e quello che si nasconde tra gli alberi che circondano la cittadina sembrerebbe semplicemente l’ennesimo sulla sua lista. L’ennesimo mostro che comunque è chiamata a eliminare, con il suo bagaglio di attrezzi recuperati dal negozio di ferramenta della cittadina e con l’aiuto di James, alle prese con i sensi di colpa e spinto dal desiderio di scoprire cos’è successo ai suoi amici.

Nella realizzazione di Something Is Killing the Children, lo sceneggiatore James Tynion IV attinge alla grande tradizione horror che va da Lovecraft a Stephen King al più recente Stranger Things, dando vita a quei mostri che possono sorprenderci nella vita di tutti i giorni e indagando anche le reazioni degli uomini di fronte al terrore. Sorprende, in questo primo volume, l’equilibrio tra lo spazio dato alla caccia al mostro da parte di Erica e James e quanto ci viene mostrato in merito alla piega che hanno preso le vite di alcuni abitanti in seguito alla perdita di figli e nipoti, tanto da non capire quali potranno essere gli sviluppi futuri: se la presenza del mostro si presta a diventare una scusa per raccontare le dinamiche umane oppure se sarà l’azione a prendere il sopravvento.

A dare sostegno al realismo e alla plausibilità della narrazione intervengono i disegni di Werther Dell’Edera, dal tratto grezzo e sporco, e i colori di Miquel Muerto, con una scelta cromatica tendente al freddo e un tocco quasi acquerellato che dona ricercatezza ed eleganza alle tavole.

È sempre difficile – se non impossibile e soprattutto azzardato – dare un giudizio su un’opera dopo aver letto solo il primo volume. Non è azzardato dire però che questo primo volume di Something Is Killing the ChildrenNon andate nel boscoconvince moltissimo: per la caratterizzazione dei personaggi, per l’equilibrio tra detto e non detto, per una narrazione avvincente e controllata, per gli indizi, più o meno evidenti, disseminati nel corso del racconto che lasciano accesa la curiosità e ci fanno già capire che James Tynion IV ha già in serbo grandi sorprese per noi.

Ho letto questo primo volume insieme Sara di Milioni di Particelle. Andate a leggere anche la sua recensione sul suo blog!


Titolo: Something Is Killing the Children. Vol. 1: Non andate nel bosco
Sceneggiatura: James Tynion IV
Disegni: Werther Dell’Edera
Colori: Miquel Muerto
Traduttore: Federico Salvan
Editore: Edizioni BD
Anno: 2020 (2019)
Titolo originale: Someting Is Killing the Children
Età di lettura: Da 15 anni
Pagine: 128
Prezzo: 15 euro
ISBN: 9788834902394

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...