All posts tagged: Aidan Chambers

Chi ben comincia: Quando eravamo in tre

Prendilo come un regalo. L’unico regalo che posso farti. L’unico che un giorno potrà voler dire qualcosa per te. Sono venuto spesso a trovarti. Non mi riconosci mai, mi tratti sempre come uno che vedi per la prima volta. Presto dovrò andar via. Può darsi che non ti riveda più. Ma chissà, forse un giorno riuscirai a ricordare tutto quello che è successo nelle settimane che abbiamo passato insieme. E se dovesse succedere, che cosa vorrai sapere? Che cosa chiederai? Che cosa penserai di me e di Gill e di Tess? E che cosa farai? Di te stesso, voglio dire. Questa è l’incognita più importante. Una delle ragioni per cui scrivo è farti capire quello che eri per me, quello che eri per noi. Che cosa pensavamo di te. Proprio adesso mi torna in mente quella volta che abbiamo discusso dei regali. Non esiste un regalo disinteressato, hai detto tu. Tutti i regali si fanno in cambio di qualcosa. Io non ero d’accordo. Un regalo è un regalo solo se viene fatto liberamente, ho detto. …

Incontro con l’autore: Aidan Chambers

Aidan Chambers è un scrittore inglese, autore di romanzi per giovani adulti. Nato nel 1934 in una famiglia di minatori, nel 1969 fonda con la moglie una casa editrice, la Thimble Press. A partire dal 1975, dopo aver lavorato come insegnante e editor, si dedica a tempo pieno alla scrittura. La sua esperienza come insegnante gli ha permesso di stare a contatto con i ragazzi e capire i loro interessi e le loro esigenze. E nei suoi libri fa proprio questo: si rivolge direttamente agli adolescenti, affrontando i temi che li coinvolgono più direttamente; sono temi forti, scomodi, controversi, che vanno dal sesso alla morte, dalla religione all’omosessualità, tutti trattati con intelligenza e delicatezza. Nel 1999, per il suo romanzo Cartoline dalla terra di nessuno, ha vinto la Carnegie Medal, il maggior riconoscimento inglese per la narrativa per ragazzi, e il Michael Pritz Award; nel 2002 è stato premiato con l’Hans Christian Andersen Award. Breaktime Ditto e Morgan sono grandi amici. Morgan pensa che la letteratura sia una “stronzata”. Ditto non è d’accordo, per lui …